17 Agosto 2017
immagine di testa


immagine di testa
News
percorso: Home > News > News in evidenza

Tornado sul litorale: venti 120 km/h, 48 feriti

11-08-2017 11:30 - News in evidenza
Bilancio ondata di maltempo sul Veneto e Fvg.
Un vero e proprio tornado con venti che hanno superato i 100-120 km orari, ha devastato un ampio territorio da sud a nord seguendo il litorale e poi si è addentrato nell´entroterra lungo l´asta del Tagliamento.
Abbiamo usato il termine tornado, a differenza di tromba d´aria, perché il fenomeno di notevole potenza, è stato in grado di spostarsi per lunghe distanze.
Per gli esperti, segnale del cambiamento climatico: sempre più caldo e così crescono gli effetti estremi.
I danni maggiori li ha creati sulle spiagge del litorale veneto.
Venti fortissimi hanno devastato le spiagge di Albarella, Rosolina, fino a Bibione.
I danni maggiori sui campeggi di Cavallino e la spiaggia di Jesolo.
Sono 48 i feriti soccorsi e portati nei Pronto soccorso degli ospedali del litorale e dell´entroterra a seguito del fortunale: di questi 45 sono già stati dimessi e solo 3 risultano ricoverati.
Il bilancio più pesante si registra nell´area del Cavallino, con 3 feriti gravi: una turista tedesca di 42 anni, operata stanotte a Cà Foncello di Treviso per frattura vertebrale, un residente del Cavallino con trauma toracico e frattura vertebrale ricoverato a San Donà, e un terzo ferito trasportato d´urgenza all´ospedale Santi Giovanni e Paolo di Venezia e tuttora ricoverato.
Dei pazienti portati in autombulanza nei presidi di soccorso del litorale, 17 sono di nazionalità straniera (tedeschi, olandesi, austriaci e ungheresi) e 28 italiani.
Il presidente della Regione Veneto ha firmato il decreto che indice lo stato di crisi e quest´oggi è in visita in alcune delle località del litorale veneto colpite dal maltempo.
Il sopralluogo, per verificare insieme ai responsabili della Protezione Civile l´entità dei danni e gli interventi in corso, ha avuto inizio dal camping Mediterraneo, a Cavallino-Treporti.
I comuni veneti maggiormente colpiti: da Chioggia a Jesolo, da Cavallino a Portogruaro e San Donà.

Comando dei Vigili del Fuoco di Rovigo ha effettuato circa 200 interventi a Rosolina, Rosolina Mare, Ariano Polesine, Taglio di Po, Porto Viro, Albarella.
Il dispositivo di soccorso è stato integrato con personale e mezzi del comando di Padova, Verona e Vicenza.
In supporto ai vigili del fuoco anche le squadre della protezione civile regionale.
Anche dal Comando di Venezia oltre 200 interventi, concentrati a Chioggia, Cavallino Treporti, Jesolo, Eraclea, Bibione, Portogruaro.
A Cavallino Treporti è stato istituito un centro operativo comunale.
In supporto ai vigili del fuoco anche le squadre della protezione civile regionale.
Il Comando di Treviso si è occupato di Motta di Livenza e Cessalto con 5 interventi.

Notevoli i danni al Camping Mediterraneo di Cavallino, zona Ca´ Vio, dove erano presenti al momento della bufera, circa 3 mila ospiti in maggioranza tedeschi.
Caduti circa 60 alberi, mentre 30 sono pericolanti.
Danni ad auto e roulotte.
La stessa cosa in molti altri campeggi, come il camping dei Fiori e a Ca´ Savio.
Al camping Silva due roulotte sarebbero addirittura finite in mare.

Il tornado nel suo procedere, dopo aver lasciato il territorio veneto, ha toccato Lignano e poi ha proseguito verso la pedemontana friulana.
A San Vito al Tagliamento, l´Osmer ieri ha rilevato il picco di intensità di vento: raffiche vicine ai 130 km orari.
Migliaia gli alberi finiti sulle strade e all´interno di giardini e cimiteri.
Parecchi capannoni della zona industriale Ponte rosso hanno subito danni.
Devastate le vigne.
Forti raffiche di vento si sono abbattute su Udine, e il resto della provincia.
In totale, centoventi i comuni coinvolti, interruzione dell´energia elettrica in circa 100mila utenze e circa 2.000 telefonate al Numero unico per le emergenze.
Più di 150 gli interventi dei Vigili del fuoco, assieme a 765 volontari della Protezione civile.
500 i tecnici Enel al lavoro e il servizio sarà ripristinato nel pomeriggio di quest´oggi, venerdì.



Fonte: Redazione

Progetto realizzato da www.sitiweb24.it